Progetti OmegaT in team con cartella condivisa

In questo articolo descrivo una possibile modalità di lavoro in team tramite il software di traduzione assistita OmegaT.

[Read this post in English]

Per poter lavorare in team è necessario poter condividere e sincronizzare in tempo reale le memorie di traduzione di tutte le persone che collaborano al progetto di traduzione.

Per sincronizzare continuamente le TM di tutti i traduttori esistono almeno due strade:

  1. Impostare un server SVN. Questa è l'opzione prevista dagli sviluppatori di OmegaT. A mio avviso questa strada è abbastanza complessa rispetto alle competenze medie dei traduttori e inoltre richiede l’installazione di un software apposito per la gestione SVN (il software consigliato è Tortoise) e la creazione di un account su una piattaforma che concede dello spazio su un server SVN o GIT (sono solitamente piattaforme specifiche per gli sviluppatori di software). Ulteriori informazioni su questa modalità sono disponibili sul blog dell'agenzia di traduzione Qabiria alla pagina http://www.qabiria.com/index.php/articoli-e-tutorial/item/286-condividere-un-progetto-con-omegat-e-subversion
  2. Tramite sincronizzazione in tempo reale di una cartella. È possibile ottenere tale sincronizzazione grazie a servizi cloud come Dropbox o altri servizi cloud simile (Microsoft OneDrive, SugarSync, Adrive ecc.). Il vantaggio di questo approccio è dato dal fatto che molti di noi utilizzano già uno di questi servizi, quindi non è necessario creare account appositi e scaricare nuovi software. È sufficiente utilizzare il proprio account personale e condividere con i collaboratori solo la cartella di lavoro per il tempo necessario a completare il progetto. Se i membri del team lavorano nello stesso ambiente fisico (ad esempio un ufficio), è possibile condividere la cartella del progetto utilizzando le opzioni di condivisioni LAN ed evitare quindi di caricare i file sul server di una società esterna.

In questo articolo descriverò esclusivamente il processo per il lavoro in tema tramite cartella condivisa (Dropbox o altro). Per lavorare in questa modalità è necessario sempre considerare i problemi di riservatezza. Ogni volta che salviamo dei file su cartelle cloud, qualunque sia il servizio che scegliamo, dobbiamo sempre ricordarci che stiamo condividendo il materiale con una società terza e a volte (dipende dal servizio) senza un'opzione di cifratura solida dei dati. Se dobbiamo tradurre materiale estremamente riservato, potrebbe quindi essere sconsigliabile utilizzare la condivisione tramite cloud.

Nel lavoro in team è opportuno individuare una persona che agisca da project manager (PM) il cui compito è quello di creare la cartella da condividere e una cartelle di progetto OmegaT per ciascun membro del team.
Nel nostro esempio, immaginiamo di dover fare un grosso lavoro di traduzione per un'azienda chiamata ACME e che il team sia composto da 3 traduttori: Tizio, Caio e Sempronia. Tizio agirà da PM.
È importante che ciascun membro del team imposti il proprio nome correttamente in OmegaT. Per farlo utilizzare il menu Opzioni > Squadra. Inoltre per rendere più veloce il processo di sincronizzazione, è opportuno abbassare il tempo di salvataggio automatico della memoria in OmegaT. Per farlo utilizzare il menu Opzioni > Salvataggio e risultato. Nella finestra visualizzata, inserire come tempo di salvataggio 1 minuto.

Impostazione del lavoro

Il project manager dovrà:

  1. Creare nella cartella Dropbox (o altra cartella con sincronizzazione sul cloud) una cartella di lavoro comune a tutti (nominata ad esempio ACME-team). 
  2. Nella cartella ACME-team, creare la cartella auto.
  3. Aprire OmegaT; tramite il menu Progetto > Nuovo creare un nuovo progetto nella cartella
    ACME-team/auto. È consigliabile utilizzare come nome del progetto, il nome del membro del team (in questo caso creerà un progetto chiamato Tizio).
    • Nel campo Cartella della memoria di traduzione immettere il percorso della cartella ACME-team (ad esempio D:/Dropbox/ACME-team).
    • Nel campo Cartella del glossario fare clic su Sfoglia e creare una cartella glossari all’interno della cartella ACME-team (ad esempio creare una cartella con il percorso
      D:/Dropbox/ACME-team/glossari). 
  4. Se nel passaggio precedente abbiamo utilizzato il pulsante Sfoglia, nel campo "File del glossario scrivibile" verrà automaticamente inserito il percorso della cartella glossari appena creata e verrà utilizzato come nome del glossario
    Tizio-glossary.txt
    che è perfetto per i nostri scopi.
     

    Proprietà OmegaT

  5. A questo punto creare il progetto facendo clic su OK alla fine della finestra.
  6. Ripetere tutti i passaggi precedenti per ogni traduttore membro del team.
  7. A questo punto il PM può assegnare a ciascun traduttore i propri file sorgente mettendoli direttamente nella cartella Source del progetto di ciascun traduttore.
  8. Dopo aver impostato in tal modo l'intera cartella del team, è necessario condividerla. Se si usa Dropbox, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella ACME-team, selezionare Condividi cartella. Si apre la pagina web di condivisione nella quale occorre inserire gli indirizzi e-mail dei traduttori. Se si usa un altro servizio cloud, bisogna condividere la cartella ACME-team seguendo la procedura propria del servizio cloud in questione.


Attenzione: i traduttori devono fornire l'indirizzo e-mail con il quale si sono registrati a Dropbox.
Ai traduttori arriverà un e-mail che chiede loro di accettare la condivisione. Ogni traduttore vedrà la cartella ACME-team e le cartelle di tutti gli altri traduttori del progetto. Ovviamente dovrà aprire con OmegaT solo il progetto di sua competenza, quello cioè con il suo nome.

A questo punto i traduttori potranno iniziare a lavorare e i rispettivi glossari e memorie verranno condivisi in tempo reale.

Fine lavoro

Il PM ha 2 possibilità:

  1. Chiedere a ogni traduttore di creare i file target, quindi prelevare autonomamente i file target dalle cartelle target dei progetti degli altri traduttori.
  2. Nella sua cartella di lavoro (anche lui è uno dei membri del team) inserisce tutti i file da tradurre (anche quelli degli altri traduttori). Poiché OmegaT inserisce automaticamente i segmenti di tutte le TM di riferimento, potrà facilmente ricreare le traduzioni di tutti i file. Se si opta per questa opzione è possibile rileggere la traduzione fatta dagli altri membri e apportare eventuali modifiche. In tal modo il PM agirà anche da revisore.

Al termine del lavoro, ricordarsi di rimuovere la condivisione della cartella da Dropbox.

COSA ABBIAMO FATTO

(ovvero come funziona la condivisione del lavoro tramite cartella condivisa)

Condivisione delle memorie.
OmegaT è in grado di utilizzare in modo ricorsivo (cioè analizzando cartelle e sottocartelle) tutti i file tmx contenuti nella cartella che indichiamo come "Cartella della memoria". Avendo indicato una cartella che contiene tutti i progetti dei singoli traduttori (sincronizzati quasi in tempo reale da Dropbox), OmegaT proporrà come tradotti tutti i segmenti tradotti da qualunque traduttore del team. Inoltre, poiché abbiamo inserito i progetti di tutti i traduttori all'interno della cartella "auto", OmegaT inserirà automaticamente i segmenti tradotti dagli altri membri del team al posto giusto (anche i segmenti non aperti per la traduzione).
A questo proposito è consigliabile in OmegaT attivare il menu Vista > Evidenzia i segmenti popolati automaticamente. In tal modo sarà possibile distinguere a colpo d'occhio i segmenti tradotti dagli altri membri del team (ma solo fino al successivo salvataggio, quando i segmenti pre-popolati entreranno a far parte del file project-save.tmx).

2015-01/omegat-prepopulated.jpg

Condivisione dei glossari.
Allo stesso modo OmegaT è in grado di utilizzare in modo ricorsivo tutti i file di glossario contenuti nella cartella indicata come Cartella del glossario. Per questa cartella abbiamo creato una cartella ad hoc nel percorso del team e abbiamo indicato per ogni traduttore un nome di glossario diverso.
Se non si procede in questo modo, tutti i traduttori scrivono sullo stesso file di glossario e questo potrebbe causare dei conflitti di sincronizzazione in Dropbox.


 (Versione per stampa)

dasmi Thursday 29 January 2015 - 2:27 pm | | Traduzione

One comment

Laura Gervasi

Grazie mille! ancora più chiaro e sicuramente utile da tenere come riferimento! Lavorare in team sarà ancora più bello!

Laura Gervasi, - 29-01-’15 20:03
(optional field)
(optional field)

Comment moderation is enabled on this site. This means that your comment will not be visible until it has been approved by an editor.

Remember personal info?
Small print: All html tags except <b> and <i> will be removed from your comment. You can make links by just typing the url or mail-address.